Ed è gia Natale!

Archivio ­ Poesie ­ Dediche
Ed è già Natale ­ Piero Juvara
di Palermomania.it | Articolo letto 65 volte

 

Ed è già Natale…
ancora coi morti ammazzati
appesi nelle piazze
sui pali del telegrafo
e l’urlo della madre
che rintrona nella via,
e le carte sui tavoli da gioco
­ verdi, che ironia, ­
e il panettone buono
e il bicchiere di spumante,
e quel Cristo appena nato
che ti guarda dal presepe,
e tu che non sei in pace
neppure con te stesso
e nel cuore hai il veleno
e sulla bocca il sorriso
come vuole la circostanza,
e ti senti solo nella stanza
affollata di gente sorridente,
e ti viene il vomito per tanta ipocrisia
e torna l’eco dell’urlo della madre
che piange per la via…
Ed è già Natale…
ancora come ieri, come oggi,
come sempre…

Piero Juvara

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Palermomania.it
Autore della rubrica: Palermomania.it
Palermomania.it ­ Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Palermo n° 15 Del 27/04/2011
Articolo inserito il: 16/12/2015 ­ 19:08

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

”HOTEL BORGO DON CHISCIOTTE”

Un consiglio per una vacanza anche breve?

HOTEL BORGO DON CHISCIOTTE”

Resort e Spa “

(DOVE TROVI STILE, BENESSERE ED
ELEGANZA PER UNA VACANZA DA…SANCHO PANZA!)

______________________________________________

Situato nel cuore della Val di Noto, dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, e a pochi chilometri dalla splendida Modica e dall’affascinante città di Ispica, entrambe ricchissime di opere d’arte e di storia, ma vicinissimo anche alla bellissima Scicli, e a due passi da Ragusa, dalla stessa Città di Noto, con il suo Barocco, e dalle numerose località marine (Marina di Modica,Pozzallo, Sampieri e altre ancora) il Borgo Don Chisciotte Resort e Spa è uno di quegli hotel di cui ti innamori a prima vista e che non potrai dimenticare tanto facilmente.

DSC05585

Sarà per la sua imponenza, per l’eleganza e il confort delle sue camere, per la gentilezza del suo personale, preparato e sempre disponibile, per la cura del cibo, vario ed estremamente flessibile, (con una cucina in grado di accogliere le più svariate richieste), sarà per la magia di questi luoghi che lo circondano, (di quasimodiana memoria), con quei meravigliosi muretti a secco, splendido esempio di architettura rurale, oggi conosciuta in tutto il mondo grazie anche, e soprattutto, all’ambientazione di quella fortunatissima serie televisiva tutta girata in Sicilia (“Il Commissario Montalbano”)…

Con le sue quindici camere superior, una Junior suite e tre meravigliose Suite, tutte allocate nel corpo centrale e tutte arredate con mobili di pregio, con i suoi letti King Size a baldacchino, i divani con tessuti in damasco, e i grandi armadi in noce massello, l’hotel offre varie tipologie di ospitalità in grado di soddisfare richieste fino a 430 posti letto, con una Sala Banchetti a dir poco sontuosa per matrimoni e riunioni conviviali, una pizzeria aperta tutto l’anno (in estate addirittura a bordo piscina), un ristorante aperto anche agli esterni, una piscina all’aperto completa di giochi d’acqua e un meraviglioso centro benessere che è sicuramente il fiore all’occhiello di questo piccolo paradiso in terra, con un’attrezzata palestra, la grande piscina interna riscaldata, l’ampia vasca per l’idromassaggio, e le sue confortevoli zone dedicate alla sauna e all’hamman o ai vari trattamenti estetici tutti di alto livello.

DSC05550

Insomma un hotel che fa onore al nome che porta, perché se da un lato può apparire eccessivamente pomposo (e anche un po’ simpaticamente kitsch), dall’altro così come il grande e folle

condottiero combatteva strenuamente contro i Mulini a vento, sempre seguito dal suo fedelissimo servo, il nostroDon Chisciotte”, tutto siciliano, combatte con la sua imponente presenza contro i mulini a vento degli stereotipi che da sempre hanno portato danno all’immagine della nostra bella e martoriata terra di Sicilia.

Orsù, dunque, che aspettate ancora? L’Hotel Borgo Don Chisciotte vi aspetta davvero a… braccia aperte con coccole e carezze, per regalarvi una vacanza unica e straordinaria, una vacanza

da… Sancho Panza!!!

9 febbraio 2015 Parola di Piero Juvara

DSC05600DSC05595DSC05627DSC05635DSC05650DSC05660DSC05574DSC05561

Lascia un commento

8 marzo 2015 · 21:37

I miei Racconti e le Poesie su “palermomania.it”…

                     A T T E N Z I O N E !

****        SU WWW.PALERMOMANIA.IT

>>> Nell’angolo della lettura    <<<<

                Troverete i miei racconti:

“Quella piccola agenda di pelle nera “

                       “La Montagna di Turi”

“ La Lettera “   “Il Ciabattino”

 >>>>  Nell’angolo della poesia:    <<<<

” Se ti potessi descrivere “

“ Dove ci porta questo amore ? “

“ Sono come la luna ” “La bianca, grande, immensa luna”

Nella Rubrica Scuola & Cultura:

   Una poesia dedicata ai migranti: “DI TERRA IN TERRA”

             Pubblicata a dicembre 2013.-

                      *Buona lettura a tutti!! *            

****************************************************

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

I PROSSIMI APPUNTAMENTI A TEATRO!

**** AL TEATRO DON BOSCO
Viale Mario Rapisardi, 56 – Catania

– Sabato 21 dicembre 2013 ore 17.00
– “ “ “ “ “ 21.00
Domenica 22 dicembre 2013 ore 18.00

LA COMPAGNIA DEL TEATRO STABILE DI GRAVINA DIRETTA
DA FRANCO TORRISI PRESENTA LA COMMEDIA BRILLANTE

“ LE NOZZE DI ARMANDO “ di Piero Juvara

**** AL TEATRO ERWIN PISCATOR
Via Sassari 116 (nei pressi di Largo Bordighera) – Catania

La Compagnia Teatrale “ MALAPARTE “
Diretta da Fabio Casà presenta la brillantissima commedia

“CHI SI ACCONTENTA…GODE?” di Piero Juvara

Sabato 1 Marzo 2014 ore 21,00 – Domenica 2 Marzo 2014 ore 18,00

*******************************************************
****************************************************

Vi aspettiamo numerosi a teatro!!!

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Il castello incantato

CIAK, SI GIRA!… “

                                                         “IL CASTELLO INCANTATO”

Si sono appena concluse qui a Catania, al Teatro del Canovaccio, per l’occasione adibito a Teatro di posa, le riprese del mio nuovo cortometraggio:
yes

“IL CASTELLO INCANTATO” (Facce di Pietra), che racconta la storia struggente e straordinaria dello scultore Filippo Bentivegna, nato a Sciacca il 3 maggio 1888 e deceduto nella sua Città l’1 marzo 1967. Considerato uno dei massimi esponenti della Brut Art, le sue opere sono esposte oggi in tutto il mondo e, in una mostra permanente, nel Museo della Brut Art a Losanna. A Sciacca, nel “Castello Incantato”, – (dove sono iniziate le riprese il 21 aprile u.s.), – un grande giardino ubicato sulle pendici del Monte Kronio, (di mitologica memoria), è possibile ammirare circa tremila delle sue opere, anche se in tutta la sua vita si stima che abbia scolpito non meno di
no
trentamila manufatti in pietra arenaria bianca, quasi tutte teste umane scolpite sia nella pietra che nei tronchi e nelle radici dei centenari alberi d’ulivo presenti nel suo podere, e tutt’ora visibili, che lui acquistò al suo ritorno dall’America, dove era emigrato giovanissimo per ricongiungersi con i suoi fratelli. Purtroppo a causa di una violenta rissa generata da un suo rivale in amore, (forse il fratello maggiore di Filippo) quest’ultimo
fio
riporta un grave trauma cranico che lo invalida per tutta la sua vita e lo rende praticamente folle, (“ossessione primigenia” come scrive  Alberto Brighina in un suo articolo che si allega in calce), ma di una follia assolutamente innocua, quasi ingenua, che lo costringe, però, a ritornare nella natia Sciacca e poi a scolpire forsennatamente, ovunque e dovunque fosse possibile, perfino sul selciato delle stradine che portavano a casa sua, teste umane che alla fine dipingeva quasi sempre di rosso…
ros
Diretto egregiamente e con alta professionalità dai registi Eugenia Caudullo e Francesco Maricchiolo, con le musiche originali scritte per l’occasione dal Maestro Giovanni Seminerio, il cortometraggio – (quasi un docu-film), – di cui ho scritto soggetto e sceneggiatura, con la collaborazione della regista Eugenia Caudullo, il cortometraggio è splendidamente interpretato da:Pino Scaglione, Domenico Fiore, (già Orazio di Grazia nel mio precedente corto “Il Vecchio e la  Bici”) Maria Juvara, (la vecchia e indimenticata madre), Silvia Corsaro
siv
Boccadifuoco (la bella fidanzata americana), Nino Moschetto (il fratello rivale), Gianni Sciuto (l’eclettico sensale) e dai piccoli Giorgio Buonuomo e Salvatore Nicolosi, per la prima volta sullo schermo, con la preziosa collaborazione del corpo di ballo della Scuola di Danza “SPAZIO UNO” diretta dalla Coreografa professoressa Cettina Pandolfo, alla quale và un mio sentito e forte ringraziamento per la sua indiscutibile professionalità e maestria.
okk
Un ringraziamento va anche a Emiliano Brugaletta (l’infaticabile tecnico audio e video) e agli amici: Nello Nicolosi, Antonio Faro, Carmelo Lombardo e Giuseppe Motta che ci hanno affettuosamente aiutato nella realizzazione di alcune scene. Le riprese si sono concluse il 10 settembre u.s., come già detto sopra, al Teatro del Canovaccio, di Via Gulli, n.20 a Catania per l’occasione adibito a teatro di posa.

null
null

Un Ringraziamento particolare per le locations: a

IL CASTELLO INCANTATO” A SCIACCA (sotto l’egida dell’Associazione AGORA’)

RAZMATAZ Wine Bar di Via Montesano,17 – Catania

HOTEL PARADISO DELL’ETNA – Viagrande (Ct)

TEATRO DEL CANOVACCIO di Via Gulli, 20 – Catania

Scuola di Danza SPAZIO UNO – – Catania

Piero Juvara

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

“DI TERRA IN TERRA”, UNA NOMINATION PER IL DAVID

(s.r.)  – Continua a riscuotere meritati successi il cortometraggio “Di Terra in Terra” del regista Davide Catalano e scritto da Massimiliano Coppola e Piero Juvara.  Il corto, interamente girato in Sicilia, è stato recentemente selezionato per partecipare al “David di Donatello” e ha  recentemente  ricevuto  al  festival  “Gold Elephant World” il premio speciale della giuria come “migliore opera per la comunicazione”. Il cortometraggio racconta la storia e la vita di un ragazzo senegalese (interpretato da Jalì Diabate) giunto in Italia con la speranza di migliorare la propria condizione di vita. Nel nostro territorio, il protagonista, mostrerà la  paura  del trasferimento, l’annullamento sociale e la possibilità di riscatto grazie ad un’associazione di volontariato. Il corto, prodotto dal CSVE, in collaborazione con la associazione “Terra Amica”, si propone di dare uno sguardo non banale al problema dell’immigrazione, cercando di mostrare lo stato d’animo di chi lascia il proprio Paese. Nelcast anche Elajne Bonsangue, Francesca Bella, Ndjie Astrid, Guia Maria Giorgianni conla partecipazione straordinaria di Guja Jelo.
                                                                       * * * * * * *

         (da: “La Sicilia” di lunedi 5 marzo 2012 – pag. 43 – rubrica “Giorno & Notte”)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Gold Elephant Award

“RECENSIONE SULLA NEWSLETTER ON TROPICAL TOPICS
                 DI ROYSTON ELLIS DEL 4 MARZO 2012! “
Gold Elephant Award
Many years ago, when I was leaving the Maldives resort of Kurumba Village (as it was then called), I tripped as I was boarding the speedboat to the airport, and was saved from falling into the ocean by a charming and fascinating Italian gentleman.
 Somehow over the years we have remained in touch (although he speaks no English, and I no Italian), so I was thrilled to learn last week that a short film he scripted called Di Terra in Terra (Land to Land) has been awarded the “First International Gold Elephant World” award as the “Best Film for Communications/Social Action.” It has also been nominated for the very important “Donatello Prize” in Rome.

Here is my friend, Piero Juvara with Lady Anna Multisanti and  the film’s star, Jali Diabate, at the prize giving ceremony held, it seems, in a beautifully ornate room.
The short film tells the story of an African refugee in Italy, the horrors he has suffered, the trials of surviving in his adopted land, his sadness, and his hopes for the future. It is very moving.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

“Di terra in terra”

Come tanti connazionali, era arrivato in Italia con il sogno di una nuova vita, finalmente dignitosa. E invece Jalì, giovane senegalese, si trova costretto a lavorare come venditore ambulante, nell’indifferenza generale.

Sarà poi l’incontro con un’associazione di volontariato e con l’insegnante di italiano Loredana, a dargli la possibilità di spendere il suo talento, trovare un ruolo e così riscattarsi. Jalì è il protagonista del cortometraggio “Di terra in terra”, che il regista Davide Catalano e la sua troupe hanno girato in questi giorni a Catania, nell’ambito del progetto del Distretto Metropolitano del Csve che punta a sensibilizzare i giovani sul tema dell’immigrazione.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

COMPLIMENTI DA ROYSTON ELLIS!

Riceviamo i complimenti da Royston Ellis per il nostro cortometraggio “Il Vecchio e la Bici” che scrive testualmente nella sua newsletter del 3.2.2011:

Italian connection: Many years ago, because of my usual cocktail-inspird exuberance, I slipped while boarding a boat bound from Kurumba in the Maldives to the airport. A holidayng Italian writer, Piero Juvara, caught me and suddenly he has appeared again – as a subscriber to this newsletter and the writer of a most moving short film (but you’ll need more Italian than J have to appreciate it).-  

Traduco  per  chi  non  conosce  l’inglese:   “Molti  anni  fa,  a  causa  della mia… esuberanza per il mio consueto cocktail di ispirazione, sono scivolato mentre mi trovavo a bordo di un battello che mi portava dall’isola di Kurumba nelle Maldive all’aeroporto. Uno scrittore italiano in vacanza, Piero Juvara, mi ha afferrato a volo impedendomi di cadere. Ora è riapparso di nuovo e si è

iscritto nella mia newsletter – e ha scritto un commovente cortometraggio (ma io avrei bisogno di conoscere meglio l’italiano per poterlo apprezzare di più).

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Complimenti da…

Grande Piero, ho visto la tua pagina web. E’ bellissima. Cristiano
(Cristiano Distefano, conduttore di Playa Bonita su Telecolor e conduttore di vari programmi su Radiotelecolor)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized